8 Luglio 2008

1. Approvazione verbali sedute precedenti.

Il Direttore, constatata la validità dell’adunanza, apre la seduta e chiede ai componenti del Consiglio se abbiano rilievi da fare ai verbale del 27.05.2008 preventivamente inviato in visione.

Non essendovi rilievi i verbale del 27.05.2008 vengono approvati all’unanimità.

 

2. Comunicazioni del Direttore.

-Il Direttore comunica che alla riunione odierna partecipa il Prof. Nicola Labanca, Presidente del Consiglio del Corso di Laurea Specialistica.

-Il Direttore comunica che la Dott.ssa Ughetta Sorelli è stata eletta rappresentante dei dottorandi nel Consiglio di Dipartimento, per lo scorcio del triennio 2006/2009. Il Direttore formula, a nome del Consiglio, il benvenuto alla Dott.ssa Sorelli.

-Il Direttore comunica che verranno consegnati, a ciascun docente, i verbali di sub-consegna relativi al materiale inventariabile che risulta in carico ad ognuno; i suddetti verbali dovranno essere riconsegnati in segreteria previo controllo e relativa firma di accettazione.

 

3. Seminari di Dipartimento.

Il Direttore comunica che sarebbe opportuno riprendere la consuetudine, che era stata sospesa nell’ultimo anno, di organizzare i seminari annuali di Dipartimento e informa i colleghi di aver ricevuto una interessante proposta, da parte del collega Labanca, che prevede l’individuazione di un tema conduttore, riconducibile ad ciascun corso di insegnamento, che permetterà di organizzare i vari seminari individuando relatori di chiara fama.

Il Direttore ricorda che alcuni anni fa era stata costituita una commissione, composta dai colleghi Detti, Mucciarelli e Zagli, che si occupava dell’organizzazione dei seminari e che propone che venga confermata o ricostituita per riprendere a lavorare.

Si apre un’ampia discussione alla quale intervengono i colleghi Greco, Lenzi, Detti, Labanca, Guarducci che portano il loro contributo al dibattito con importanti proposte.

Al termine dello scambio di idee viene deliberato di nominare una nuova commissione della quale fanno parte i Proff. Detti, Guarducci, Pellegrini e Zagli che avranno il compito di approfondire i suggerimenti presentati e di formulare delle proposte che verranno ridiscusse in uno dei prossimi consigli.

La presente delibera viene approvata all’unanimità.

 

4. Modifiche di Statuto di Ateneo (Artt. 26 e 40).

 

Il Direttore illustra le proposte di modifica degli articoli 26 e 40 dello Statuto di Ateneo deliberate dal Senato Accademico nella seduta del 9 giugno 2008 e che, ai sensi dell’Art. 67, comma 2, dello Statuto, devono essere sottoposte al parere dei Consiglio di Facoltà, dei Consiglio di Dipartimento e Consiglio Studentesco:

 

 

<colgroup><col width="311"></col><col width="312"></col></colgroup>

TESTO VIGENTE

TESTO PROPOSTO

Art. 26

1. Il Consiglio di Facoltà è composto:
    a) dai Professori di ruolo e fuori ruolo della Facoltà;
    b) da una rappresentanza, pari al 50%, dei Ricercatori universitari e degli Assistenti del ruolo ad esaurimento appartenenti alla Facoltà;
    c) da una rappresentanza degli studenti iscritti alla Facoltà nella misura di cinque per le Facoltà con meno di tremila iscritti, di sette per le Facoltà con più di tremila iscritti; Il Regolamento elettorale determinerà le modalità di elezione delle rappresentanze suddette.

2. Possono partecipare alle sedute del Consiglio di Facoltà, con voto consultivo, i titolari di insegnamento ufficiale nei corsi di studio per questioni inerenti alla didattica, nonchè i ricercatori e gli assistenti del ruolo ad esaurimento afferenti alla Facoltà, che non siano già componenti del Collegio ad altro titolo.

3. Nei casi previsti dalla legge, e in particolare con riguardo alle chiamate, il Consiglio di Facoltà delibera nella composizione limitata alla fascia corrispondente ed a quella superiore. Il conferimento delle supplenze è deliberato dal Consiglio di Facoltà nella composizione di cui alle lettere a) e b) del precedente primo comma.

4. Le riunioni del Consiglio di Facoltà non sono pubbliche, salvo che non venga diversamente deciso, di volta in volta, a maggioranza assoluta dei componenti del Consiglio di Facoltà.

5. Per la validità delle sedute si applica la normativa di cui al successivo art. 62, fermo restando per i professori fuori ruolo e per i docenti in congedo o aspettativa l’osservanza delle norme che disciplinano il relativo stato giuridico.

6. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei presenti, salvo che per determinati argomenti non sia diversamente disposto.

7. Il Preside convoca il Consiglio di Facoltà quando ne faccia richiesta almeno un quinto dei membri del Consiglio o un Comitato per la didattica. La richiesta di convocazione contiene l’indicazione dei punti all’ordine del giorno.

 

Art. 26

1. Il Consiglio di Facoltà è composto:
    a) dai Professori di ruolo e fuori ruolo della Facoltà;
    b) da una rappresentanza, pari al 50%, dai Ricercatori universitari di ruolo e dagli Assistenti del ruolo ad esaurimento appartenenti alla Facoltà;

c) (invariato)

2.Possono partecipare alle sedute del Consiglio di Facoltà, con voto consultivo, i titolari di insegnamento ufficiale nei corsi di studio per questioni inerenti alla didattica, nonchè i ricercatori e gli assistenti del ruolo ad esaurimento afferenti alla Facoltà, che non siano già componenti del Collegio ad altro titolo.

3.(invariato)

4. (invariato)

5.(invariato)

6. (invariato)

7. (invariato)

 

Art. 40

1. Il Rettore è eletto fra i Professori ordinari di ruolo e fuori ruolo, a tempo pieno. Dura in carica quattro anni.

2. Il Rettore è eletto dai docenti e dagli studenti presenti nei Consigli di Facoltà. Partecipano all'elezione del Rettore i dipendenti dei ruoli amministrativo e tecnico in servizio presso l'Università di Siena alla data di indizione delle elezioni. Limitatamente al personale da ultimo considerato le elezioni avverranno con voto limitato: i voti conseguiti saranno calcolati nella misura di un voto per ogni dieci preferenze, con arrotondamento semplice.





3. L’elezione è indetta dal Decano almeno quaranta giorni prima della data stabilita per le votazioni e non più di centottanta giorni prima della scadenza del mandato. In caso di anticipata cessazione dalla carica, la convocazione deve aver luogo entro 40 giorni dalla data della cessazione. In tal caso le funzioni del Rettore, limitatamente all’ordinaria amministrazione, sono esercitate dal Pro-rettore.
Nel caso in cui al termine del quadriennio il Rettore ricopra un incarico di livello nazionale o internazionale, nel quale il Senato Accademico con la maggioranza di due terzi ravvisi un superiore interesse dell'Università e per il cui svolgimento sia requisito essenziale rivestire la carica di Rettore, le date per le elezioni sono procrastinate in modo da far coincidere il termine del mandato rettorale con quello dell'incarico di cui sopra, e comunque non oltre un anno.

4. In caso di assenza o di impedimento del Decano, l’elezione è indetta dal Professore ordinario che lo segue in ordine di anzianità.

5. Nelle prime due votazioni risulta eletto il candidato che ottenga un numero di voti almeno pari alla maggioranza assoluta degli aventi diritto. In caso di mancata elezione si procede al ballottaggio fra i due candidati che nella seconda votazione abbiano riportato il maggior numero di voti. E’ eletto chi riporta un maggior numero di voti. In caso di parità risulta eletto il candidato con maggiore anzianità di ruolo o, in caso di ulteriore parità, con maggiore anzianità anagrafica.

6. Il Rettore è proclamato eletto dal Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica con proprio decreto.

7. Il Rettore entra in carica all’inizio dell’anno accademico. Nel caso di anticipata cessazione dalla carica del precedente Rettore, il Rettore eletto entra in carica all’atto della proclamazione e vi rimane per il quadriennio accademico successivo.

 

Art. 40

1. (invariato)

2.Il Rettore è eletto dai professori di I e II fascia, di ruolo e fuori ruolo.

Partecipano all’elezione del Rettore:

  • i ricercatori di ruolo e gli assistenti del ruolo ad esaurimento, i cui voti saranno calcolati nella misura di un voto ogni due preferenze espresse, con arrotondamento semplice;

  • i dipendenti dei ruoli amministrativo e tecnico, i cui voti saranno calcolati nella misura di un voto per ogni dieci preferenze espress4, con arrotondamento semplice;

  • gli studenti presenti nei Consigli di Facoltà.

L’elettorato attivo è definito con riferimento alla data di indizione delle elezioni.

  1. . (invariato)

4. . (invariato)

5. . (invariato)

6. . (invariato)

7. . (invariato)

 

 

Si apre un’ampia ed approfondita discussione alla quale intervengono molti membri del Dipartimento i quali esprimono il loro parere, in particolare, sull’opportunità di votare o meno le proposte di modifica, che risultano essere già state portate in approvazione nella seduta del Senato Accademico del giorno 7 luglio u.s., anche in assenza dei riscontri di ciascun organo tenuto all’espressione del parere.

Al termine, il Consiglio di Dipartimento, nella seguente composizione:

 

<dl><dd>

<colgroup><col width="134"></col><col width="32"></col><col width="10"></col><col width="22"></col><col width="22"></col><col width="29"></col><col width="134"></col><col width="21"></col><col width="21"></col><col width="25"></col><col width="25"></col><col width="32"></col></colgroup>

 

F

C

Ast

Ass

Ass giust.

 

F

C

Ast

Ass

Ass

giust.

Prof.Duccio Balestracci

X

 

 

 

 

Prof. Aggr. Donatella Ciampoli

 

 

 

 

X

Prof. Giulia Maria Calvi

 

 

 

 

X

Prof. Aggr. Diana Colombo

X

 

 

 

 

Prof. Stefano Caretti

 

 

 

 

X

Prof. Aggr. Maria Ludovica Lenzi

 

 

X

 

 

Prof. Tommaso Detti

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prof. Gaetano Greco

X

 

 

 

 

Prof. Aggr. Roberta Mucciarelli

X

 

 

 

 

Prof. Claudio Greppi

X

 

 

 

 

Prof. Aggr. Michele Pellegrini

X

 

 

 

 

Prof. Stefano Moscadelli

 

 

 

 

X

Prof. Aggr. Andrea Zagli

X

 

 

 

 

Prof.Carlo Pazzagli

X

 

 

 

 

Sig. Daniela Salvadori

X

 

 

 

 

Prof. Gabriella Piccinni

 

 

 

 

X

Sig. Andrea Fanetti

 

 

 

 

X

Prof. Maria Ginatempo

 

 

X

 

 

Dott. Gianni Bonelli

X

 

 

 

 

Prof. Anna Guarducci

X

 

 

 

 

Dott. Domenico Pace

 

 

 

 

X

Prof. Sergio Raveggi

X

 

 

 

 

Dott. Ughetta Sorelli

X

 

 

 

 

Prof. Giampasquale Santomassimo

 

 

 

 

X

Dott. Leonardo Mineo

 

 

 

 

X

Prof. Ivano Tognarini

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prof. Alberto Tovaglieri

 

 

X

 

 

 

 

 

 

 

 

</dd></dl>

(legenda: F=favorevole, C=contrario, Ast.=astenuto, Ass.=Assente, Ass. Giust.=Assente giustificato)

 

  • Viste le leggi sull’Istruzione Universitaria;

  • Visto la legge 9 maggio 1989 n. 168 e successive modificazioni e integrazioni e in particolare l’art. 6;

  • Visto lo Statuto dell’Università degli Studi di Siena emanato con D.R. n. 746 del 31.10.1994, pubblicato nella G.U. del 22.11.1994, e sue successive modificazioni;

  • Vista la delibera del Senato Accademico seduta del 9.06.2008 che ha approvato la maggioranza assoluta la modifica degli artt. 26 e 40 dello Statuto di Ateneo dell’Università degli Studi Siena;

  • Tenuto conto che l’art. 67, comma 2, dello Statuto stabilisce che sulle proposte di modifica sono chiamati a pronunciarsi i Consigli di Dipartimento;

 

 

Esprime

Parere negativo sull’opportunità di votazione della proposta e manifesta una viva protesta in relazione al metodo complessivamente utilizzato per introdurre sostanziali modifiche di Statuto, senza aver preliminarmente affrontato una seria discussione in tutti i consessi preposti e senza aver atteso il parere di tutti gli organi interessati.

La Prof. Aggr. Maria Ludovica Lenzi si astiene e ribadisce di attenersi a quanto deliberato nella riunione del Consiglio della Facoltà di Lettere e Filosofia, seduta del 18 giugno 2008.

 

La presente delibera, il cui testo viene letto ed approvato seduta stante, è dichiarata immediatamente esecutiva.

 

5. Contratti e convenzioni, compensi e borse di studio.

-Il Direttore porta a ratifica del Consiglio la richiesta (All. 5A) del Prof. Stefano Moscadelli per un compenso relativo ad un incarico episodico a progetto per lavoro di editing riguardante la pubblicazione dell’inventario dell’archivio del Centro Interdipartimentale di Studi “Fabrizio De André”.

Per la particolarità della prestazione e per l’urgenza del lavoro da svolgere, tenuto conto delle specifiche competenze professionali evidenziate dal curriculum (All. 5B) è stato conferito l’incarico alla Dott.ssa Marta Fabbrini, che si è dichiarata disponibile.

Il Consiglio approva, all’unanimità, seduta stante.

 

- Il Direttore comunica che è pervenuta una richiesta, da parte del Prof. Ivano Tognarini, per l’attivazione di una convenzione tra la Società Lucchini S.P.A. e l’Università degli Studi di Siena - Dipartimento di Storia, finalizzato alla realizzazione del progetto “ Salvaguardia della memoria”. Il prof. Tognarini illustra le finalità dell’accordo.

 

Docente richiedente: Prof. Ivano Tognarini

Oggetto: Realizzazione del progetto “Salvaguardia della memoria”.

Allegati: Testo della Convenzione (All. 5C), lettera di presentazione al Consiglio (All. 5D)

 

Al termine degli interventi il Consiglio di Dipartimento nella seguente composizione:

 

 

<dl><dd>

<colgroup><col width="139"></col><col width="22"></col><col width="22"></col><col width="22"></col><col width="22"></col><col width="23"></col><col width="140"></col><col width="22"></col><col width="22"></col><col width="25"></col><col width="26"></col><col width="22"></col></colgroup>

 

F

C

Ast

Ass

Ass giust.

 

F

C

Ast

Ass

Ass

giust.

Prof.Duccio Balestracci

X

 

 

 

 

Prof. Aggr. Donatella Ciampoli

 

 

 

 

X

Prof. Giulia Maria Calvi

 

 

 

 

X

Prof. Aggr. Diana Colombo

X

 

 

 

 

Prof. Stefano Caretti

 

 

 

 

X

Prof. Aggr. Maria Ludovica Lenzi

X

 

 

 

 

Prof. Tommaso Detti

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prof. Gaetano Greco

X

 

 

 

 

Prof. Aggr. Roberta Mucciarelli

X

 

 

 

 

Prof. Claudio Greppi

X

 

 

 

 

Prof. Aggr. Michele Pellegrini

X

 

 

 

 

Prof. Stefano Moscadelli

 

 

 

 

X

Prof. Aggr. Andrea Zagli

X

 

 

 

 

Prof.Carlo Pazzagli

X

 

 

 

 

Sig.ra Daniela Salvadori

X

 

 

 

 

Prof. Gabriella Piccinni

 

 

 

 

X

Sig. Andrea Fanetti

 

 

 

 

X

Prof. Maria Ginatempo

 

 

 

 

X

Dott. Gianni Bonelli

X

 

 

 

 

Prof. Anna Guarducci

X

 

 

 

 

Dott. Domenico Pace

X

 

 

 

X

Prof. Sergio Raveggi

X

 

 

 

 

Dott. Ughetta Sorelli

X

 

 

 

 

Prof. Giampasquale Santomassimo

 

 

 

 

X

Dott. Leonardo Mineo

 

 

 

 

X

Prof. Ivano Tognarini

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prof. Alberto Tovaglieri

 

 

X

 

 

 

 

 

 

 

 

</dd></dl>

(legenda: F=favorevole, C=contrario, Ast.=astenuto, Ass.=Assente, Ass. Giust.=Assente giustificato)

 

  • Viste le leggi sull’Istruzione Universitaria;

  • Visto lo Statuto dell’Università degli Studi di Siena, emanato con Decreto Rettorale n. 746 del 31/10/1994-pubblicato nella G.U. n. 275 del 24/11/1994- e successive modificazioni e integrazioni, ed in particolare l’art. 45 che prevede che il Consiglio di Amministrazione approvi le convenzioni ed i contratti di sua competenza;

  • Vista la richiesta del Prof. Ivano Tognarini;

  • Preso atto del protocollo d’intesa tra il Comune di Piombino, l’AIPAI (Associazione italiana per il patrimonio archeologico industriale), la Fondazione Ansaldo di Genova e la società Lucchini S.p.A;

  • Considerato l’interesse del Dipartimento a realizzare una collaborazione, nell’ambito del suddetto protocollo d’intesa, al fine di seguire e coordinare le fasi a contenuto storico;

  • Preso atto che il Prof. Ivano Tognarini, Responsabile scientifico e tecnico della ricerca, dichiara di rinunciare ai propri proventi a favore del Dipartimento;

  • Ravvisata l’opportunità di sottoscrivere tale accordo in tempi brevi per dar vita ad una reciproca collaborazione scientifica;

  • Considerato, infine, che l’adesione a tale accordo non comporta, oltre le spese ordinarie di carattere generale e gestionale, ulteriori spese aggiuntive dirette;

 

Delibera

 

E’ approvata l’allegata Convenzione tra la Società Lucchini S.p.A. e l’Università degli Studi di Siena-Dipartimento di Storia per la realizzazione del progetto “Salvaguardia della memoria”. .

 

Durata: 20 mesi a decorrere dalla data di stipulazione. .

Responsabile Scientifico: Prof. Ivano Tognarini.

Importo della Convenzione: € 70.000,00 + IVA. .

 

La presente delibera, il cui testo viene letto ed approvato seduta stante, è dichiarata immediatamente esecutiva.

 

6. Partecipazione dei membri del Dipartimento ad iniziative culturali,

consorzi, ecc…

Tace.

 

7. Varie ed eventuali.

Il Direttore comunica che è pervenuta da parte del Prof. Claudio Greppi una richiesta (All. 7A) di patrocinio e di contributo per il Convegno “ Geografia del popolamento: casi di studio, metodi e teorie” che si terrà nei giorni 24-26 settembre 2008 presso la sede del Polo di Grosseto.

Il Consiglio all’unanimità approva la concessione del patrocinio alla manifestazione e delibera di concedere l’importo di € 600,00 quale contributo da destinare alla copertura di parte delle spese del convegno.

 

Esauriti gli argomenti dell’ordine del giorno e non essendovi altro da trattare, la seduta è tolta alle ore 13.00.

 

 

 

IL SEGRETARIO             IL DIRETTORE

(Sig.ra Daniela Salvadori)                (Prof. Carlo Pazzagli)