La Toscana dell'Ottocento in un percorso multimediale: arte, prosa, amministrazione.

Composizione di immagini che riporta
Separatore orizzontale.

La Toscana ha sempre costituito luogo d’interesse per letterati, viaggiatori ed artisti. Tra gli altri, Mary Shelley e Charles Dickens, seguendo i percorsi del Grand Tour, visitano il nostro Paese nella prima metà dell'Ottocento, lasciando numerose descrizioni circa la loro esperienza toscana; nello stesso periodo i Macchiaioli si interessano ai paesaggi toscani. Alla prima metà del XIX secolo risale altresì il Catasto Leopoldino e il censimento del 1841. Le straordinarie potenzialità della prima fonte discendono dalla sua natura geometrico - particellare, la quale ci permette di ricostruire le colture, così da effettuare uno studio dell’ambiente e del paesaggio; la seconda fonte ci fornisce notizie abbastanza dettagliate circa la popolazione, le sue caratteristiche, i costumi religiosi e le professioni.
Tre tipi di fonti, quindi, descrivono la medesima realtà; ciascuna di esse fornisce, da angolazioni diverse, un punto di vista singolare: gli scrittori sono viaggiatori, testimoni di una realtà diversa dalla propria e quindi sempre affascinante e nuova, i pittori dipingono paesaggi e momenti di vita quotidiana, utilizzando sapientemente le proprie doti artistiche per regalarci uno scorcio di quell’epoca, il Catasto Leopoldino, infine, delinea “dall’interno” la vera organizzazione della società, fotografando, questa volta in modo “oggettivo”, quello che viaggiatori e pittori ci raccontano attraverso il filtro della propria soggettività.
Il “percorso virtuale” è suddiviso in tematiche, ciascuna di esse riguarda un diverso aspetto della Toscana: il mondo agricolo, con i suoi vari tipi di paesaggi, l’ambiente urbano, focalizzato su Firenze, Siena e Pisa, e l’amministrazione, il trait d’union che congiunge i racconti dei narratori con i dipinti dei Macchiaioli, mostrando, attraverso la “rappresentazione” di porzioni di territorio, quale fosse l’ubicazione effettiva dei luoghi descritti.
Un emozionante viaggio che avvicina una realtà del passato concretizzata con tecniche di ultima generazione.

Separatore orizzontale.